Il Maggio dei libri 2016
M.e.t.a. S.r.l.
1.4 Varies with device
Per il sesto anno consecutivo torna Il Maggio dei Libri, la campagna nazionale promossa dal Centro per il libro e la lettura del Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo, sotto l'Alto Patronato del Presidente della Repubblica. 
Nato nel 2011 con l’obiettivo di ribadire il valore sociale della lettura quale elemento chiave della crescita personale, culturale e civile, il Maggio dei Libri è diventato un appuntamento atteso, abituale e diffuso in tutta Italia: inizia il 23 aprile, Giornata mondiale UNESCO del libro e del diritto d’autore, e si conclude il 31 maggio.
Il claim istituzionale di questa edizione è Se son libri fioriranno, accompagnato dagli altri messaggi e visual Se leggo vivo più di 7 vite, Liberi di leggere e Il libro porta consiglio.
Quattro slogan per diffondere in tutta la Penisola l’amore per la lettura e racchiudere il senso dell’iniziativa: leggere fa crescere, nutre la mente, aiuta a far sbocciare nuove idee e consente di vivere infinite esperienze.
Il libro esce dal suo contesto abituale e dilaga sul territorio: dalle grandi città ai piccoli centri, regioni, province, comuni, scuole, biblioteche, associazioni culturali, case editrici, librerie, circoli di lettori, promuoveranno iniziative per intercettare anche persone che di solito non leggono.
Quest’anno Il Maggio dei libri suggerisce alcuni filoni chiave, che gli organizzatori che aderiscono alla campagna potranno seguire come linee guida per le loro iniziative. Il primo è ‘Shakespeare 400’, dedicato all’anniversario della morte del Bardo: ad aprile, infatti, ricorono i 400 anni dalla morte di William Shakespeare, autore di 37 opere teatrali, 154 sonetti e vari altri poemi che hanno segnato per sempre la storia della letteratura mondiale.
Il secondo riguarda la ìLibroterapia’: la lettura di libri viene consigliata per migliorare la conoscenza di se stessi e contribuire all’elaborazione di un malessere interiore, grazie al meccanismo dell’immedesimazione nei personaggi e alla catarsi finale.
Il terzo filone è costituito dalle ‘Little free library’, quelle casette in legno che invece di essere destinate agli uccellini custodiscono una manciata di libri in libera consultazione e che spuntano come per magia nelle strade o nei parchi per portare sul territorio e nei luoghi di passaggio quotidiano mini biblioteche gratuite. Quest’anno approdano anche al Maggio dei libri con il motto “Prendi un libro, porta un libro!” e speriamo che la primavera le faccia moltiplicare in tutta Italia.
Per il quarto filone protagoniste di sempre saranno le biblioteche (www.biblioraising.it) e le scuole, da cui ci aspettiamo le sorprese più gradite attraverso le loro diverse iniziative.

For the sixth consecutive year returns The Books of May, the national campaign sponsored by the Center for the Book and Reading of the Ministry of Heritage and Culture and Tourism, under the High Patronage of the President of the Republic.
Born in 2011 in order to reaffirm the social value of reading as a key element of personal growth, cultural and civil, on May of books has become an anticipated event, routine and widespread throughout Italy: starts April 23, World Day UNESCO Book and copyright, and ends on May 31.
The institutional slogan this year is: when I flourish books, accompanied by other messages and visual If I read live more than 7 lives, Free to read and the book brings counsel.
Four slogans to spread throughout the country the love of reading and enclose the sense of initiative: reading grows, nourishes the mind, it helps to kindle new ideas and lets you experience endless experiences.
The book comes out of its usual context and spreads on the territory: from big cities to small towns, regions, provinces, municipalities, schools, libraries, cultural associations, publishing houses, bookstores, circles of readers, will promote initiatives to intercept also people who usually do not read.
May of this year The books suggests some key strands, that the organizers participating in the campaign will follow as guidelines for their initiatives. The first is 'Shakespeare 400', dedicated to the anniversary of the Bard's death in April, in fact, ricorono the 400 years since the death of William Shakespeare, author of 37 plays, 154 sonnets and other various poems that marked forever history of world literature.
The second concerns the ìLibroterapia ': reading books is recommended to improve the knowledge of themselves and contribute to the development of an inner malaise, thanks to dell'immedesimazione mechanism in the characters and the final catharsis.
The third line consists of the 'Little free library', the wooden houses that instead of being destined for birds guarding a handful of books in free consultation and that sprout like magic in the streets or parks to bring in the territory and in the places of daily pass mini free libraries. This year also arrive to May of the books with the motto "Take a book, takes a book!" And we hope that spring the face multiplied throughout Italy.
For the fourth strand of the protagonists always will be libraries (www.biblioraising.it) and schools, from which we expect the most pleasant surprises through their various initiatives.

Content rating: Everyone

Requires OS: 2.1 and up

...more ...less